Biografia


Biografia



1955


Paolo Medici nasce a Roma il 30 giugno


1969

Entra nello studio di Corrado Cagli come allievo


1972

Collabora all'allestimento della mostra antologica di Cagli a Palazzo Strozzi Firenze


1973

Conosce, tramite Cagli, alla Galleria Ca d'oro di Roma il Maestro Giorgio De Chirico,
nello studio del quale partecipa ad uno stage di pittura.


1974

Inizia l'attività artistica

La prima collettiva :
Mostra internazionale la pace nel mondo citta' di Frosinone esponendo
il quadro“ gruppo famigliare “ 1973 olio su tela cm. 60 x 80

1975"
Gruppo famigliare 1973

partecipa alla Rassegna Internazionale Grafica 74 Città di Anagni nelle sale del comune citazione in catalogo con presentazione di Emilio Villa

partecipa al Premio internazionale di pittura Francesco Datini a Prato esponendo (uno dei primi quadri della serie metafisica)
“ Macondo “ olio su tela cm 70 x 100

1975"
Macondo 1974 olio su tela cm 70 x 100

Comincia a frequentare lo studio dell'amico pittore Salvatore Provino in trastevere che sperimenta uno studio di pittura sulle geometrie non euclidee e ne rimane colpito.

partecipa al Premio nazionale di pittura Santo Stefano a Novara esponendo il quadro “bagnante”

1975"

Bagnante cm 80 x 120 tecnica mista su tela

partecipa ala mostra internazionale
“il pennello d'oro” Milano

patrtecipa alla 1°Rassegna proposte per un manifesto politico presso la Galleria Alzaia di Roma con l'opera : “No agli imperialismi” Opera pubblicata sul catalogo della mostra con le presentazioni di Dario Micacchi e Mario De Micheli.
Il quadro è stato donato alla collezione
FGCI federazione giovanile comunisti
italiani
1975"

Illustra il poemetto di poesie “L'estro
e la mente “ di Palmino Ferrante
edito da Sabatini editore a Roma nel settembre 1974 con cinque illustrazioni : l'emigrante, alle mie figlie, vecchio, mondana e l'alba

1975"

Collabora con Corrado Cagli alla preparazione dei bozzetti per scenografia e costumi di' “Agnese “
di Gaspare Spontini per il maggio musicale fiorentino, dove conosce per
la prima volta la tecnica del frottage applicata all'arte, e se ne impadronisce.


1975

Prima Mostra personale alla
Galleria “ La Bohème “ del Lido di Roma con la presentazione in catalogo del critico d'arte Arturo Bovi.
1975"

“Mondana“olio su tela cm.90X90
Collezione privata Roma
1975"

Con Corrado Cagli e il critico d'arte Carmine Benincasa alla Galleria “La Bohème “ 1975

“E' un ragazzo molto bravo perché ha istinti naturali per la pittura ed ha il dono di tirare in porta. Se studierà e prenderà sul serio la pitture avrà sicuramente un grosso avvenire”
Corrado Cagli
( da Il giornale d'Italia – 19 aprile 1975)
1975"

Con Corrado Cagli e il gallerista Massimo Scarfagna
1975"

Con Enrico Butini, Roberto Casagrande,Corrado Cagli,
Romano Paggi e Nicola Zitelli

Su questa prima mostra personale ci sarà un ampio riscontro di critica e stampa:
Aldo Masciangioli “Paese Sera”
Domenico Pertica “Il giornale d'Italia”
Pietro Fiorani “I Giallorossi”
Berenice “ Paese sera “
Angelo Fioroni “ Il Tempo “

Partecipa alla prima edizione della mostra internazionale “ Il volto di Cristo” presso i Musi Vaticani- Stato città Vaticano.


1976

Il 28 marzo scompare prematuramente Corrado Cagli
La sera del 31 marzo firma
(con Antoni Varese sindaco di La Spezia, Ignazio Gardella Architetto, Elio Mercuri critico d'arte, Carmine Benincasa critico d'arte, Alberto Sordi, Alberto Orlando,Dino Zarbo Avvocato, Ugo Scassa Arazziere , Ascani Nuvolo Artista, Lidia Ascani,Giorgio Giorgi Antiquario)
un manifesto di testimonianza dell'idea di Cagli di rendere, dopo la sua morte, fruibile la sua arte in una gestione pubblica con una struttura atta a mantenere unito il grande patrimonio artistico lasciato.

Mostra personale alla Galleria
“Le Cannacce 2” al quartiere EUR
di Roma

Partecipa alla prima Biennale d'arte internazionale Giovanni Santi a Colbordolo ( Pesaro)

Mostra personale alla Galleria “La Bohème” Lido di Roma

Mostra collettiva alla Galleria Farnese di Roma

Nicola Zitelli scrive in una lettera aperta il percorso artistico di mutazione dal primo periodo metafisico alla scoperta del classico

Mostra collettica Medici Liberati Tartaglione alla galleria La Bohème,
dove espone per la prima volta una serie di opere fatte interamente a “frottage” su carta poi intelata, con la presentazione in catalogo di Dino Mannucci
1975"

L'urlo 1976
pastello ceroso ad olio su carta intelata
cm. 35x 50
Collezione Alberto Orlando Ferrara


1977

Mostra personale alla Galleria
“ Il cavalletto di Caravaggio “
nel quartiere Trionfale di Roma.

Tramite l'interessamento di Carmine Benincasa e con un suo testo di critico di presentazione, espone 20 opere in una mostra personale alla Galleria Farnese di Roma dove espone le prime carte arrocciate.
1975"

Incontro 1977 tecnica mista su carta intelata cm 70 x 50

“ Sui miei quadri astratti, non c'è molto da dire, se non che essi sono il frutto della più semplice delle sintassi, un tentativo di sintesi tra la dura sperimentazione della tecnica delle “ carte arrocciate” delle forme e dei colori.
Quadri da guardare in distanza dove ombre e luci violano gli spazi dettati dalla manipolazione di uno dei più poveri dei materiali, ma duttile all'interpretazione dell'artista.
Colori che affiorano e scompaiono forme impreviste risultati dalla stiratura della carta, ma tutte da scoprire, per trovarvi con l'immaginazione le intime aspettative, uno spazio da percorrere con il desiderio e l'attenzione degli occhi. “

Paolo Medici


1978

Mostra personale alla Galleria Quadrato di Roma con sedici tele
di carte arrocciate dedicate alla
letteratura poetica.
1975"

Ballata e morte di un capitano del popolo
( Omaggio a Luigi Compagnone )
cm 50 x 70 tecnica mista su carta intelata

Partecipa, su invito, alla seconda edizione della Biennale internazionale Giovanni Santi ( Colbordolo Pesaro )dove gli viene dedicata una sala.

“Astrazione e figurazione nei quadri degli anni '70 mi hanno attratto in maniera diversa e in produzione alternata in modo irresistibile, a seconda dei momenti e degli stati d'animo.
Non li trovo due poli opposti, ma momenti diversi dello stesso divenire dove nella prima prevalgono le masse, i volumi il colore nella seconda la forma, l'ambientazione e l'architettura.
Tutto questo non per l'elusione di una scelta di campo o di coerenza, ma per la pura maturazione di esperienze in ricerche avviate in gioventù e sensazioni provate, tanto che oggi mi danno la possibilità di confronto e di autocritica.”

Paolo Medici

Paolo Medici si trasferisce a Ferrara


1981

Mostra personale alla Galleria Emilia di Modena con una presentazione in catalogo di Corrado Cagli
( Da Il giornale d'Italia 1975) e Nicola Zitelli
In questa mostra vengono presentate per la prima volte le “scarcerazioni”
una serie di quadri ispirati ai grandi
del rinascimento con interventi a
collage di carte arrocciate.
1975"

Scarcerazione di San Pietro 1980
cm 48 x 66 tecnica mista e collage su carta intelata
Collezione privata dell'artista


1982

Con gli amici Angelo Canevari, Salvatore Provino, Dino Boschi Otello Brocca realizza una cartella di cinque serigrafie

“OMAGGIO A CAGLI”
con una presentazione del critico
Franco Solmi.
1975"

Paolo Medici
1975"

Angelo Canevari
1975"

nello studio di Angelo Canevari ad Amelia


1990

Mostra personale
IL QUADRO DEL QUADRO
all'Istituto di Cultura Casa G. Cini
a Ferrara, con la presentazione in catalogo di Don Franco Patruno, Angelo Andreotti, lo scrittore Roberto Pazzi e una sintesi di Nicola Zitelli.
1975"

Complotto
pastello ceroso ad olio su carta intelata
Collezione Paccagnella Pra ( Padova )

Mostra personale
IL QUADRO DEL QUADRO
all'Auditorim San Lorenzo di Cento (Fe), con la presentazione in catalogo di Don Franco Patruno, Angelo Andreotti, lo scrittore Roberto Pazzi e una sintesi di Nicola Zitelli.

In questa mostra itinerante tra Ferrara e Cento, Paolo Medici espone il lavoro di alcuni anni passati allo studio dei maestri rinascimentali.
Anche il titolo della mostra, mai così appropriato, si riferisce al fatto che le opere esposte sono particolari presi da quadri o affreschi dei grandi maestri e resi primi attori sulle sue tele.
Si cimenta oltrepassando le misure massime del frottage ( 70 x 100) su carta entrando nella grande dimensione assemblando tele , come nella Battaglia di San Romano e in particolare il disarcionamento di Bernardino della Ciarda dove raggiunge assemblando 12 tele la dimensione di cm 420 x 200
1975"

La Battaglia di San Romano cm 420 x 200

L'impegno profuso e il successo di queste due mostre daranno un eco mediatico con una nutrita rassegna stampa:
Antonio Caggiano Il resto del Carlino
Franco Patruno La voce di Ferrara
Nadia Ceccarelli La voce di Ferrara
RAI 3 servizio telegiornale 13.00
Giambaldo Perugini Il Fe
Ravasi L'Unità Loretta Gazzotti Il Ragno
Luce Tommasi La Gazzetta
Cristina Frabetti La Nuova Ferrara
Laura Vallini La Nuova Ferrara
Matteo tassinari La Gazzetta
RAGNO TV servizio sulla mostra Auditorium
San Lorenzo della durata di 30 minuti
1975"

Con Angelo Andreotti ad Amelia nello studio di Angelo Canevari

1991

Paolo Medici si trasferisce a Bologna

Mostra collettiva nell'ambito delle celebrazioni della Valle del Conca a Fratte di Sassofeltrio ( Pesaro)

Aderisce al progetto Pico Art 91 per la stampa di 5 poster d'arte ciascuno con altri 11 artisti:
Tadini, Nespolo, Dorazio, Perilli, Verna,Galliani, Goberti, Pozzati,
Marini, Fontana e Grazia
1975"

La veglia e il sonno
cm 50 x70 pastello ceroso ad olio su carta intelata
Collezione Mariangela Ricci Bologna

Stampa per Pico Art una serie di serigrafie polimateriche su tela in dimensione 60 x 80 tra cui Apollo e Dafne , Sibilla Cumana e Sibilla della Luna.
1975"

Apollo e Dafne pastello ceroso su carta intelata
cm 140 x 10 ( 2 tele 70x100 assemblate )
Collezione Adalberto Arcidiacono Roma


1993

Mostra personale ETEBARI nel cuore di Bologna con la presentazione in catalogo di Mariangela Ricci.
Espone 20 opere tra le battaglie e le muse.
1975"

La sibilla Cumana 1990
Tecnica mista e pastello ceroso su carta intelata
Collezione privata Bologna

Mostra personale Farné group
Castenaso (BO)


1996

Mostra personale da Aurum (BO)
inaugurata da Alain Mikli
1975"

Con Alain Mikli all'inaugurazione della mostra


2000

Mostra personale al Barrino di Firenze dove espone una raccolta di 25 disegni a penna .
1975"


2001

Mostra personale The Gallery di Amalia Pizzardi – Milano
espone una raccolta di opere scelte delle storie del circo.


2002

Mostra retrospettiva comprendente i lavori dal 1980 al 2002 presso :
La Loggia della Fornace a Rastignano (BO) con presentazione in catalogo di Adriano Simoncini , Piero Paglioriti e Roberto Pazzi.
Espone per la prima volta , come opere recenti, “Le storie del circo”.
1975"

Capocomico 2000 pastello ceroso ad olio su carta
intelata cm. 50 x 70 Collezione Lambertini ( BO )
1975"

Mostra Loggia della fornace
1975"

Con Mauro Mazzali e Piero Paglioriti in Galleria
1975"

Con Simonetta Saliera (Sindaco di Pianoro) e Adriano Simoncini

Selezionato da arte tela per una catalogo di poster stampati su tela
tra le stampe eseguite: La battaglia di San Romano, Capocomico, Apollo e Dafne e alcune Sibille.
Mostra personale alla Galleria GMB Arte di Bassano del Grappa (VI)


2003

Raccoglie in due pubblicazioni la ricerca su “immagine e scrittura” opere inedite con iscrizioni tratte dalle vite dei pittori del Vasari, -
e “presenze” tecniche miste su carta intelata , inedite, rielaborazioni di
studi sulla fisiognomica di Leonardo Da Vinci.

Dopo aver sperimentato tecniche e forme diverse di arte Paolo
“arriva al mare”.
Questa metafora sta a significare che dopo tutti questi anni di pittura vissuti nell'occhio del Maestro Corrado Cagli, ora una nuova forma di espressione si è svelata
“ ACQUE “

studi sulla fisiognomica al femminile
riferita agli sguardi. Questa serie di
quadri nasce nell'anno mondiale
dell'acqua e dopo aver visto uscire da
una piscina la nazionale Italiana di
pallanuoto femminile, con i loro visi
affaticati ma tutti belli e pieni di
espressioni diverse. E così, che sono
partito.
1975"

Cornia 2002 cm 70 x 100 pastello ceroso ad olio su carta intelata

Mostra retrospettiva e presentazione della serie “Acque” alle Barchesse di Palazzo Fogazzaro a Schio (VI)
presentazione in catalogo di Flavio Bonato, Mario Lozzo, Roberto Pazzi,
Angelo Andreotti, Franco Patruno.
Mariangela Ricci, Piero Paglioriti, e
Adriano Simoncini.
1975"

All'interno di Palazzo Fogazzaro a Schio (VI)

Mostra collettiva alla galleria GMB di Bassano del Grappa dove espone una selezione di acque.
Mostra personale di Acque alla Sala Alessandro Fantazzini del comune di Loiano (BO) con presentazione in catalogo di Carlo Avogaro e Valerio Bernardi.
Mostra personale alla Galleria Polin
di Treviso con presentazione in catalogo di Gian Luigi Zucchini e Carlo Avogaro.
Mostra personale in occasione di Reggio Emilia arte fiera espone Acque.
Premio di pittura Città di Pianoro, (BO) menzione della giuria.


2004

Viene editata dalla Marchesini Group
la monografia su Acque che raccoglie 40 delle 54 opere della serie completa.
Presentazione di Adriano Simoncini (che ne ha redatto la selezione delle poesie inserite a fronte di ogni quadro) Daniela Del Moro e Gian Luigi Zucchini per i testi critici.
Il libro è stato presentato in un evento
Marchesini Group dal Presidente della Camera dei Deputati On: Pier Ferdinando Casini.
1975"

1975"

1975"

Con Maurizio Marchesini e On. Pier Ferdinando Casini
alla donazione del quadro.

Mostra “ Frammenti “ performance con Manuela Morgotti negli spazi espositivi di Emilbanca Pianoro (BO) esponendo carte arrocciate inedite.
Mostra personale Vernice art fair di Forlì con presentazione in catalogo di
Enzo Rossi Ròiss
Premio della giuria al concorso
Vernice art fair per il quadro “Farte” della serie Acque
1975"

Farte 2002 cm 70 x 100 pastello ceroso ad olio su carta intelata

Mostra internazionale “ Il volto di San Michele Arcangelo” Pinacoteca comunale Ripe San Genesio- Macerata.
Mostra personale in occasione di Padova arte fiera in collaborazione con la Galleria Polin di Treviso
Mostra personale inserita nell'itinerario eno-gastronomico tra tradizione e fusion , Locanda San Lorenzo, Puos d'Alpago (BL)
Organizza ed espone la selezione artistica per la BMW”moto arte natura” 24 artisti per una collezione, Galleria Passato Presente L'Aquila.
Mostra personale, che chiude la parentesi delle acque, organizzata dal quartiere Santo Stefano di Bologna presso le sale del Museo del Baraccano, con la presentazione in catalogo di Daniela Del Moro.
1975"

Visione d'insieme della mostra al Museo del Baraccano
1975"

Entrata del Museo del Baraccano a Bologna durante l'esposizione

Si chiude il capitolo di Acque e inizia
la ricerca della fisiognomica sulla
sensualità delle donne, e perciò:

“ femmes”
1975"

Etienne 2004 cm 50 x 50 frottage e tecnica mista su carta intelata

Mostra personale Galleria La Nicchia a Trento dove espone per la prima volta il cliclo descritto. Presentazione in catalogo di Enrico Maria Maranta.
Mostra Sala della Partecipanza a Pieve di Cento (BO) espone “femmes”
Mostra personale alla Galleria Storello a Pinerolo (TO) con la presentazione in catalogo di Enrico Maria Maranta
Illustra la copertina del romanzo
“Il Messaggio” di Carlo Avogaro
con l'opera Flautino del 1999 del periodo di Immagine e scrittura.
1975"

Ophelie 2004 cm, 50 x 50 frottage e tecnica mista su carta intelata
1975"

Mostra alla Galleria Storello di Pinerolo 2004

2° Premio di pittura Città di Pianoro
nella Loggia della Fornace
Conosce e frequenta il Maestro Pompilio Mandelli

1975"

con Pompilio Mandelli 2004

1975"

Con il fotografo Franco Fontana Modena 2005

2005

Mostra personale al Barrino di Firenze
espone “femmes”
Mostra collettiva Sala Forum a Faenza (RA) espone “femmes”
Mostra personale Locanda san Lorenzo
Puos d'Alpago (BL) espone “femmes”


2007

Mostra personale Palazzo Loup Loiano
(BO)espone una selezione di opere scelte di “femmes”con presentazione in catalogo di Enrico Maria Maranta
1975"

Catalogo della mostra a Palazzo Loup


2009

Mostra personale Magikò (BO)
con una raccolta di opere scelte di “femmes”


2010

Mostra personale da Mancini
a Rimini con 12 opere espone “femmes”


2011

Disegna una collezione di occhiali da vista e da sole denominata “Arte” inserendo sulle aste particolari di quadri; in un progetto al quale partecipano anche Omar Galliani, Bruno Barani, Michelangelo Galliani, Laura Intilia e Massimiliano Galliani


2013

Mostra personale
“Il volto, segno dell'anima”
Galleria Occhioquadrato
di Argenta (FE) dove espone per la prima volta 20 opere della nuova
serie ispirata dalla “ tenerezza “.
1975"